HCPEnlarge

HC Albula – HC Poschiavo

1:8 (0:2,0:2,1:4)

Filisur, 4 febbraio 2018

Dopo la bruciante sconfitta nella stracittadina di sabato, domenica l’HCP si presentava a Filisur con praticamente la stessa formazione, ma con la voglia di rifarsi dal patatrac della sera prima. L’avversario non era, tuttavia, da sottovalutare, dato che innanzitutto all’andata l’Albula si era imposto a Le Prese in rimonta e che la pista di Filisur era da anni un fortino inespugnabile per i poschiavini.


Sin dai primi istanti si nota però un Poschiavo più propositivo rispetto al derby. Ad aprire le danze ci pensa Manuele Vecellio, alla sua terza rete in altrettante partite. Passano cinque minuti e Tiziano Crameri realizza su assist del fratello Alex. Prima della pausa Zala si mette in mostra salvando un paio di break della squadra locale.

È dal secondo periodo in avanti che l’HCP prende veramente in mano le redini della partita. L’Albula non riesce più a creare grandi pericoli come lo aveva fatto nel primo tempo. Dopo diverse occasioni fallite da parte di tutti, Sala trova la rete del 3 a 0 per gli ospiti. Pochi minuti dopo Cortesi sigla la rete forse più importante della serata, chiudendo in pratica la partita ancor prima della seconda pausa.

Nell’ultimo periodo l’HCP dilaga. Dapprima Tiziano Crameri confeziona la propria tripletta personale con due reti in pochi secondi. Giorgio Vecellio trova la settima rete della serata con un polsino nel sette. A cinque minuti dal termine cade l’imbattibilità di Zala. Prima della fine, Bontognali, sicuramente uno dei più positivi della serata, devia in rete un appoggio di Valerio Vecellio. L’HCP si impone con merito per 8 a 1; la vittoria sul campo di Filisur mancava da tanti, troppi anni. Dopo la pessima prestazione di sabato sera, i poschiavini si rifanno giocando con certezza la loro migliore partita stagionale.

L’HCP versione stagione 2017-18 è stato capace del meglio come del peggio. Se sabato si è visto una squadra senza idee e gioco, domenica si è visto invece tutta un’altra squadra. La tecnica e l’abilità dei giocatori non può essere messa in discussione, ciò che però è mancato in questa stagione è l’approccio mentale corretto alle partite e/o la replica a reti avversarie a partita in corso. Troppe volte i poschiavini hanno sprecato un doppio o triplo vantaggio iniziale, per poi ritrovarsi a rincorrere a pochi minuti dal termine.

Sabato 10 dicembre i giallorossi si recheranno a Zernez nella tana della capolista. Prova ardua, ma non impossibile. Il secondo posto è ancora raggiungibile, ammesso che le dirette avversarie incappino in alcune sconfitte. Tutto è ancora aperto.

Per l’HCP, Matteo Zala

 

Lascia un commento

Devi accedere per commentare.

  • Prossimi eventi

  • Archivi

  • Sponsor

    Albergo Sport Plozza Inforlife SA Reiffeisen Repower Axa Winterthur Balzarolo Bondolfi Iginio Tipografia Menghini Crimson Snow Garage Battaglia
  • Programma