HCPEnlarge

HC Zernez – HC Poschiavo

5:2 (4:1,1:0,0:1)

Zernez, 24 novembre 2018

In un freddo sabato sera engadinese, i poschiavini erano ospiti a Zernez dei campioni in carica di 3. Divisione. Tra le fila giallorosse rientravano F. Raselli e M. Vecellio, rimanevano però ancora quattro gli assenti. I guardiani del parco, un po’ a sorpresa, potevano invece contare sul loro capitano nonché topscorer Denoth, ciò nonostante la squalifica rimediata da quest’ultimo nella partita precedente.


La squadra di casa parte sin da subito all’arrembaggio e impensierisce ripetutamente Zala. Gli ospiti sono scossi e vengono spesso messi in difficoltà. Più volte i giallorossi falliscono a liberare il disco e lo Zernez a lungo andare ne approfitta; un uno-due in pochi secondi taglia le gambe ai giallorossi che non reagiscono. Le occasioni per i padroni di casa si accumulano, la partita sembra a senso unico. Lo Zernez allunga nuovamente e trova la terza e quarta segnatura grazie a una doppietta di Denoth, abile a sfruttare marcature incomplete dei giallorossi. Poco prima della pausa l’HCP mostra il primo sussulto di giornata, accorciando in situazione di powerplay con il tap-in di Alex Crameri.

Nel secondo tempo i poschiavini riescono a prendere in mano le redini del gioco, tirano sì abbastanza, ma con scarsa precisione. Dal canto suo, lo Zernez mostra qualità proprio nell’accuratezza al tiro. In contropiede la squadra di casa dilaga e riesce a insaccare la quinta rete. Alla seconda pausa il distacco comincia a farsi incolmabile.

Nell’ultimo periodo la partita si fa più dura, gli arbitri devono più volte intervenire a calmare gli animi. Sono infatti diversi i falli e le provocazioni da entrambi i lati. Coduri a tre minuti dal termine segna la seconda rete in casa giallorossa. A due dal 60’, L. Lanfranchi accorcia perfino sul 5 a 3, ma gli arbitri annullano il gol per una presunta infrazione sul portiere avversario. L’assalto finale è quindi inutile e lo Zernez porta a casa i primi tre punti stagionali.

Un inizio da incubo non ha purtroppo permesso agli ospiti di girare la partita. Nonostante una leggera supremazia di gioco nel secondo e terzo periodo, il gap è rimasto irrecuperabile e gli engadinesi si sono imposti meritatamente. Tanti errori e imprecisioni dei singoli in ogni reparto, mancati time-out dove forse sarebbero serviti e la forza dello stesso avversario hanno messo al tappeto un HCP a tratti irriconoscibile.

La prima squadra tornerà sul ghiaccio tra due weekend, quando a Vicosoprano si giocherà il derby del Grigione Italiano. Una pausa che potrebbe servire a recuperare alcuni degli infortunati di questo inizio di stagione.

Per l’HCP, Matteo Zala

Lascia un commento

Devi accedere per commentare.

  • Prossimi eventi

  • Archivi

  • Sponsor

    Albergo Sport Plozza Inforlife SA Reiffeisen Repower Axa Winterthur Balzarolo Bondolfi Iginio Tipografia Menghini Crimson Snow Garage Battaglia
  • Programma