FestaEnlarge

HCP – SC Celerina

4:1 (1:0,2:1,1:0)

Le Prese, 23 dicembre 2017

Spettatori: 285


Dopo aver perso tre delle prime cinque sfide di campionato, l’HCP cercava di ritrovare la via della vittoria contro l’SC Celerina, fanalino di coda della classifica, ma bestia nera della scorsa stagione. I presupposti per una bella gara c’erano tutti; buonissima pure l’affluenza di pubblico. Alle ore 17:00 la prima squadra scende in campo accompagnata da tutto il settore giovanile.

Gli ospiti schierano una squadra rimaneggiata da infortuni e varie, ma sin dai primi istanti di gara si capisce che non si arrenderanno facilmente. Il match è atipicamente lento, il Poschiavo ha in mano il pallino del gioco ma fatica ad affondare il colpo. Finalmente al minuto 14’ Manuele Vecellio trova la via del gol con un polsino dalla blu, dopo essere stato deviato innumerevoli volte prima di insaccarsi.

Alla prima pausa il pubblico accorso alla pista è intrattenuto da un saggio proposto dalle giovani pattinatrici del pattinaggio artistico HCP. Il ritmo resta basso pure a inizio periodo centrale. Il Celerina si accontenta di difendere e colpire in contropiede. Al 27’, in doppia superiorità numerica, Sala segna la seconda rete della serata per i padroni di casa. Passano 10 secondi e il Poschiavo va di nuovo in gol in powerplay grazie a Branchi, abile a sfruttare un rebound del portiere ospite. Uno-due che toglie pressione ai poschiavini. Superata la metà di gara, gli ospiti vanno a loro volta in gol in powerplay; rete alquanto dubbia dal momento che il disco è stato spinto in porta con un pattino. Alla pausa il risultato è di 3 a 1 per i giallorossi.

Nel secondo break di gioco, la giovanissima Manila Rada delizia il pubblico con una performance solista da applausi. Nell’ultimo terzo di gioco non succede più nulla o quasi di rilevante. Al 49’ Sala segna il 4 a 1 assistito dai fratelli Crameri e questo sarà pure lo score finale. Sul ghiaccio non è si vista una gran partita a dire il vero. La squadra locale, nettamente migliore in quanto a qualità dei singoli, si è abbassata troppo ai ritmi degli avversari e lo spettacolo ne ha risentito. Se settimana scorsa contro lo Zernez si era visto un Poschiavo spumeggiante, ma sfortunato, sabato sera i giallorossi sono sembrati poco lucidi, forse pure a causa della stanchezza dovuta ai preparativi per la festa campestre.

Proprio a fine partita, la Festa Campestre on Ice ha avuto finalmente inizio. Dapprima le “Red Roses” hanno intrattenuto il pubblico che ballava sul ghiaccio con un concerto a bordo pista. Dopodiché nella tenda Oktoberfest il pubblico ha potuto degustare alcune varietà di birre, mentre nella buvette il vino lo ha fatto da padrone. Infine il tendone ubicato dietro agli spogliatoi è stato riscaldato dalla Disco Music del DJ Mike Van Tek fino a tarda notte.

Grande affluenza pure quest’anno quindi per una festa che è diventata un appuntamento fisso nel calendario valposchiavino. L’HCP ringrazia coloro che si sono messi volontariamente a disposizione per dare una mano in cucina e nella buvette.

L’Hockey Club Poschiavo augura a tutti Buone Feste & Felice Anno Nuovo

Per l’HCP, Matteo Zala

Lascia un commento

Devi accedere per commentare.

  • Prossimi eventi

  • Archivi

  • Sponsor

    Albergo Sport Plozza Inforlife SA Reiffeisen Repower Axa Winterthur Balzarolo Bondolfi Iginio Tipografia Menghini Crimson Snow Garage Battaglia
  • Programma